Home Decreto "Rilancio"
05 | 08 | 2020
PDF Stampa E-mail

DECRETO "RILANCIO"  n. 34 del 19-5-2020.

Si possono consultare gli articoli al seguente link :

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/05/19/20G00052/sg

Segnaliamo gli articoli che riguardano di più le Guide :

1) Art. 84. Indennità per i mesi di aprile e maggio.

Ai soggetti aventi diritto per il mese di marzo dell'indennità di 600 € (titolari di Partita IVA), la medesima indennità verrà erogata per il mese di aprile.

L'indennità è erogata automaticamente, senza effettuare un'altra domanda.

Per il mese di maggio, l'indennità sarà di 1000 €, ma si applica solo ai titolari di Partita IVA che versano l'INPS nella Gestione Separata, non a coloro che versano l'INPS nella Gestione Commercianti.

il contributo è erogato a condizione di : aver subìto una riduzione di almeno il 33 % del reddito del secondo bimestre del 2020 (marzo-aprile), rispetto al reddito del secondo bimestre (marzo aprile) del 2019.

"A tal fine il reddito è individuato secondo il principio di cassa come differenza tra i compensi percepiti e le spese sostenute", ossia gli incassi.

Si deve rivolgere la domanda all'INPS, autocertificando il possesso dei requisiti.

L'Inps comunica la domanda all'Agenzia delle Entrate che verifica i requisiti.

(E' ancora possibile presentare la domanda per il bonus relativo al mese di marzo, per chi non l'avesse fatto, ma con un termine di 15 giorni dall'entrata in vigore del presente Decreto).

Dal 19 aprile è possibile presentare l'istanza all'INPS.

Criticità :  le Guide ricevono spesso i pagamenti con molto ritardo. Alcune guide non hanno incassi nel bimestre di marzo-aprile 2019, quindi non possono dimostrare una riduzione degli incassi.
E’ possibile inoltre che, per motivi vari, di salute, di famiglia, di studio, per la maternità, una guida non abbia prestato servizi nel bimestre marzo-aprile 2019.
Oppure hanno incassi nel bimestre marzo-aprile 2020, ma si tratta di pagamenti per lavori effettuati prima del lockdown.
 
Le Guide Turistiche da marzo a fine maggio non hanno lavorato.
I Musei e Siti Archeologici sono stati chiusi. Le frontiere erano chiuse ed era vietato di spostarsi di Regione.
L’attività delle Guide era tra le attività non consentite.
Il calo dell’attività non dovrebbe essere dimostrato.
In subordine, il criterio dovrebbe riguardare almeno 3 mesi.
Il Decreto Rilancio deve essere convertito in legge alla Camera e al Senato. Federagit ha fatto presentare emendamenti  per chiedere sistemi di calcolo consoni al lavoro autonomo.

2) Le guide che versano l'Inps nella Gestione Commercianti, per il mese di maggio, possono applicare l'art. 25 che stabilisce un "Contributo a fondo perduto".

Per avere diritto a tale contributo, ci sono varie condizioni.

Bisogna dimostrare che il fatturato e i corrispettivi del mese di aprile 2020 sono inferiori dei due terzi rispetto al fatturato e ai corrispettivi di aprile 2019.

Al fine di determinare tali importi, si fa riferimento alla data della prestazione dei servizi.

L'ammontare del contributo a fondo perduto è determinato applicando la percentuale del 20 % alla differenza tra l'ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 e l'ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019.
Il contributo minimo è di 1000 €.
Occorre presentare domanda in via telematica all'Agenzia delle Entrate, con l'indicazione della sussistenza dei requisiti.
L'istanza deve essere inviata entro 60 giorni dalla data di avvio della procedura telematica.
Nell'istanza occorre autocertificare che non si appartiene ad una organizzazione criminale.
Se il contributo risulta non spettante, si applica il Codice Penale (!).
Per l'art. 25, non è scritto che occorre rispettare il divieto di cumulo con la pensione.
L'istanza può essere inoltrata dal Commercialista.

Criticità :  (Come per l'art. 84) è possibile che, per motivi vari, di salute, di famiglia, di studio, per la maternità, una guida non abbia prestato servizi nell’aprile del 2019. Quindi non può dimostrare la diminuzione dei due terzi.

Per la stessa categoria, due modalità per accedere al bonus. I requisiti richiesti lasciano fuori dal bonus varie guide.

 
L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato le modalità per presentare l'istanza :

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/provvedimento-10-giugno-2020

3) Le indennità di cui all'art. 84 e 25 non concorrono alla formazione della base imponibile delle imposte sul reddito, sono esentasse.

 
4) Art. 183, comma 11 - Per i biglietti di musei e siti pre-acquistati, i voucher emessi avranno validità per 18 mesi.
La richiesta va inoltrata entro 30 giorni dall'entrata in vigore del presente Decreto. 

5) Art.75 e 86 - Per quanto riguarda il divieto di cumulo tra indennità, è stato tolto quello con l'assegno di invalidità.

E' rimasta l'incompatibilità con la pensione per le indennità previste dall'art. 85 e 82.
 
6) L'art. 82 stabilisce il "Reddito di Emergenza" (Rem) per le famiglie in difficoltà.
Il Rem è riconosciuto ai nuclei familiari che corrispondono a vari requisiti.
Non è compatibile con la pensione di uno dei familiari.
Le Guide e gli Accompagnatori che sono in regime di prestazione occasionale devono verificare se rientrano nell'articolo n. 82 sul "Reddito di Emergenza".

Possono inoltre interessare i seguenti articoli :

7) Art 85  - Indennità per i lavoratori domestici.

8) Art. 105 - Centri estivi per bambini dai 3 ai 14 anni.

9) Art. 119 - Incentivi per l' efficientamento energetico delle abitazioni.

 
10) Art. 148 - Modifica alla disciplina degli ISA (Indici Sintetici di Affidabilità che hanno sostituito gli Studi di Settore),
al fine di tenere conto della crisi economica in atto. Riguarda coloro che applicano il Regime Ordinario.

11) Art. 176 - Tax Credit per la vacanza.

12) Art. 215 - Per i trasporti pubblici, coloro che hanno un abbonamento possono chiedere il prolungamento della validità per il periodo del mancato utilizzo. 

13) Art. 229 - Incentivi per la mobilità sostenibile (per acquisto biciclette, anche a pedalata assistita ...).

Alcune normative non sono di facile interpretazione. Occorre comunque fare riferimento al proprio commercialista.